Come creare un proprio stile. Quanto e cosa dipingere

Come creare un proprio stile. Quanto e cosa dipingere

Parto dall’aspetto più complicato! Imparare a dipingere significa anche ideare, costruire e applicare uno stile personale a tutte le tue opere.

Chiunque veda una tua opera deve essere in grado di riconoscere la tua mano, senza bisogno di leggere la firma o leggere l’eventuale critica di qualcun’altro.

Tutti gli artisti, degni di essere chiamati tali (dai più grandi ai meno conosciuti) sviluppano o hanno sviluppato, un modo personale di dipingere che esprime il loro “Sentire”, il loro “Vedere” trasferito sull’opera.

come Van Gogh dipinge l'autoritartto come Van Gogh dipinge il panorama come Van Gogh dipinge un interno

Qui sopra ti ho riportato solo un esempio tra gli infiniti esempi possibili.

Non voglio certamente addentrarmi in una critica artistica che, altri meglio di me, hanno già fatto in passato; voglio semplicemente farti notare come il suo modo di dipingere è leggibile e distinguibile in tutti e tre i quadri, anche se questi rappresentano tre soggetti differenti.

Stessa pittura materica, colori vivaci e contrastanti, pennellate decise, contorni marcati.

Puoi riconoscere un qualunque suo quadro (relativo ovviamente al periodo preso in esame; perchè Van Gogh, come altri grandi artisti, ha avuto un’evoluzione elaborata nel corso di tutta la sua vita) dal suo stile, dal suo modo di dipingere.

Anche per te, lo sforzo (…e credimi, è veramente un grande sforzo) deve essere orientato all’ottenimento di un tuo stile, di un tuo modo di dipingere.

Cerca di tradurre le tue sensazioni, i tuoi sentimenti, le tue idee, in gesti attraverso il pennello. Ricerca lo stile che più ti rappresenta e che ti distingue.  

Non fermarti semplicemente a quello che ti viene di getto, ricorda che la pittura è ricerca, lotta, sofferenza, tentativi falliti…

Misurati con soggetti diversi (panorami, ritratti, interni, animali ecc.) e applica ad essi lo stesso metodo pittorico.

Domandati poi, se quello che hai dipinto racconta realmente quello che volevi esprimere.


L’ultimo consiglio che ti do è riferito al “Quanto dipingere

Ti sarà molto utile, anche in previsione di future vendite, esposizioni e mostre (argomento che tratterò in articoli successivi) realizzare più quadri su ognuna delle diverse tipologie di soggetto.

Questo ti permetterà soprattutto di capire se hai raggiunto una omogeneità di stile ed un carattere artistico-pittorico tutto tuo.


Spero di essere stato sufficientemente chiaro ed esauriente!

….e adesso, al lavoro!


Ricorda che io sono disponibile ad un confronto con te, in maniera del tutto gratuita; quindi, sei vuoi inviarmi le foto di alcune tue opere, possiamo commentarle ed analizzarle insieme cercando la strada realizzativa migliore.

A mio parere il confronto non è solo necessario, ma è indispensabile per evitare quei loop che spesso strapazzano chi dipinge.

Qui hai la possibilità di iscriverti al Blog:

Lascia un commento